WEB AGENCY

SEO

Il segmento della search non vede cali ed è da anni in continua crescita, sebbene possa essere passato mediaticamente in secondo piano rispetto ai Social Network; la ricerca “Gli Italiani e i Motori di Ricerca”, condotta da SEMS nel 2011, evidenzia un continuo aumento della penetrazione dei motori di ricerca nel mercato italiano. Alla fine del primo semestre del 2011, il 90% degli Italiani online utilizzava i motori di ricerca per accedere alle informazioni.

Il 79% dello stesso campione, dichiarava di ritenere che i leader di un determinato settore potessero essere identificati in base alla posizione degli stessi, nelle ricerche chiave su Google. Per questo motivo, il posizionamento per keywords e keyphrases strategiche, continua ad essere una delle vie preferenziali lavorate sulla percezione del brand e intercettare domande e bisogni espressi degli utenti. Lavorare in un’ottica inbound consente di lavorare su un target già selezionato e consapevole, formulando così la campagna di promozione online in modo più preciso e mirato, aiutati anche dalla grande quantità di dati analizzabili tramite l’incrocio di Web Analytics e profilazioni sociali.

Il percorso sulla SEO parte da un’analisi preliminare per trovare trends, keywords e principali competitors del proprio settore e si sviluppa nel tempo al fine di generare risultati duraturi e inattaccabili. La particolare attenzione di Cloudworks a questo aspetto ha portato alla costruzione di una serie di case history assolutamente positive, che non sono state minimamente intaccate dai frequenti aggiornamenti di Google, grazie all’elevata qualità del lavoro svolto e alla particolare attenzione ai contenuti e a una visione più ampia del mercato del web.

La rosa di competenze di Cloudworks permette di lavorare trasversalmente su tutti i fronti della SEO, con un approccio multidisciplinare e di confronto continuo, che è difficile trovare in altre realtà, sia in Italia che all’estero.

SEO

Il segmento della search non vede cali ed è da anni in continua crescita, sebbene possa essere passato mediaticamente in secondo piano rispetto ai Social Network; la ricerca “Gli Italiani e i Motori di Ricerca”, condotta da SEMS nel 2011, evidenzia un continuo aumento della penetrazione dei motori di ricerca nel mercato italiano. Alla fine del primo semestre del 2011, il 90% degli Italiani online utilizzava i motori di ricerca per accedere alle informazioni.

Il 79% dello stesso campione, dichiarava di ritenere che i leader di un determinato settore potessero essere identificati in base alla posizione degli stessi, nelle ricerche chiave su Google. Per questo motivo, il posizionamento per keywords e keyphrases strategiche, continua ad essere una delle vie preferenziali lavorate sulla percezione del brand e intercettare domande e bisogni espressi degli utenti. Lavorare in un’ottica inbound consente di lavorare su un target già selezionato e consapevole, formulando così la campagna di promozione online in modo più preciso e mirato, aiutati anche dalla grande quantità di dati analizzabili tramite l’incrocio di Web Analytics e profilazioni sociali.

Il percorso sulla SEO parte da un’analisi preliminare per trovare trends, keywords e principali competitors del proprio settore e si sviluppa nel tempo al fine di generare risultati duraturi e inattaccabili. La particolare attenzione di Cloudworks a questo aspetto ha portato alla costruzione di una serie di case history assolutamente positive, che non sono state minimamente intaccate dai frequenti aggiornamenti di Google, grazie all’elevata qualità del lavoro svolto e alla particolare attenzione ai contenuti e a una visione più ampia del mercato del web.

La rosa di competenze di Cloudworks permette di lavorare trasversalmente su tutti i fronti della SEO, con un approccio multidisciplinare e di confronto continuo, che è difficile trovare in altre realtà, sia in Italia che all’estero.

SOCIAL MANAGEMENT E DIGITAL PR

Quando un brand o progetto decide di approcciare il mondo social deve, in primo luogo, pensare a come costruire la sua community.

Abbiamo degli obbiettivi da raggiungere, senza i quali la community non ha ragione di esistere, perché verrebbero a mancare due fattori fondamentali: la motivazione per mantenerla in vita e alimentarla giorno per giorno e la sensazione da parte dei membri di essersi “uniti” intorno a  qualcosa che ha una forte ragion d’essere.

La scelta delle piattaforme dove raccogliere la community è subordinata ai propri obbiettivi fissati e alla propria strategia definita. La piattaforma di fatto è il luogo dove è possibile generare il racconto continuo della propria azienda e ascoltare i membri della community.

Il Community Building è un percorso in continua evoluzione: una volta costruita la community sarà sempre in movimento. Ad ogni input seguiranno i feedback dei membri, e su questa “conversazione continua” verrà costruita la relazione tra il sito e i membri della sua community.

Il format, già collaudato con aziende di successo, prevede la creazione di community di utenti interessati al tema oggetto dell’attività dell’azienda, in grado di costituire un bacino di utenza volto a stabilire contatti utili, passaparola e visibilità, a livello di stampa nazionale, intorno al brand.

L’opera di Info Digital porta a costruire un valore aggiunto resiliente nel tempo per l’azienda cliente che si trova a capitalizzare l’azione di comunicazione per avere nel tempo un pubblico a cui rivolgersi in grado di spingere i maggiori clienti ad un dialogo costruttivo per la creazione di nuovi progetti.

SOCIAL MANAGEMENT E DIGITAL PR

Quando un brand o progetto decide di approcciare il mondo social deve, in primo luogo, pensare a come costruire la sua community.

Abbiamo degli obbiettivi da raggiungere, senza i quali la community non ha ragione di esistere, perché verrebbero a mancare due fattori fondamentali: la motivazione per mantenerla in vita e alimentarla giorno per giorno e la sensazione da parte dei membri di essersi “uniti” intorno a  qualcosa che ha una forte ragion d’essere.

La scelta delle piattaforme dove raccogliere la community è subordinata ai propri obbiettivi fissati e alla propria strategia definita. La piattaforma di fatto è il luogo dove è possibile generare il racconto continuo della propria azienda e ascoltare i membri della community.

Il Community Building è un percorso in continua evoluzione: una volta costruita la community sarà sempre in movimento. Ad ogni input seguiranno i feedback dei membri, e su questa “conversazione continua” verrà costruita la relazione tra il sito e i membri della sua community.

Il format, già collaudato con aziende di successo, prevede la creazione di community di utenti interessati al tema oggetto dell’attività dell’azienda, in grado di costituire un bacino di utenza volto a stabilire contatti utili, passaparola e visibilità, a livello di stampa nazionale, intorno al brand.

L’opera di Info Digital porta a costruire un valore aggiunto resiliente nel tempo per l’azienda cliente che si trova a capitalizzare l’azione di comunicazione per avere nel tempo un pubblico a cui rivolgersi in grado di spingere i maggiori clienti ad un dialogo costruttivo per la creazione di nuovi progetti.

SEM ed ADVERTISING

Spendere sul web in pubblicità: come? perché? cos’è il SEM? a cosa serve? e il ppc? come si calcola il ROI?

Ammetto che potrei continuare a sciorinare sigle per farmi bello come fanno in molti. Ma la realtà è un’altra, ed è molto più semplice di quello che potete pensare: investire sul web è qualcosa che deve essere pianificato con attenzione e la scelta più importante è trovare i canali i giusti (e a volte saperli mischiare sapientemente). Spesso arrivano clienti che ci dicono: “voglio fare pubblicità su Facebook” , “su Instragram” oppure magari hanno sentito di qualcuno che ha creato un sito e senza fare nulla si è trovato pieno di clienti (tra l’altro, se trovate il numero di telefono di questo fenomeno, passatemelo..).

Anche qui vengono incontro le competenze trasversali di Cloudworks e l’esperienza nazionale ed internazionale in vari settori dell’advertising sul web. L’analisi e la pianificazione di budget, strumenti e monitoraggio dei risultati sono la chiave per ottenere risultati, che, sì, possono arrivare e possono essere straordinari, ma nulla viene per caso.

SEM ed ADVERTISING

Spendere sul web in pubblicità: come? perché? cos’è il SEM? a cosa serve? e il ppc? come si calcola il ROI?

Ammetto che potrei continuare a sciorinare sigle per farmi bello come fanno in molti. Ma la realtà è un’altra, ed è molto più semplice di quello che potete pensare: investire sul web è qualcosa che deve essere pianificato con attenzione e la scelta più importante è trovare i canali i giusti (e a volte saperli mischiare sapientemente). Spesso arrivano clienti che ci dicono: “voglio fare pubblicità su Facebook” , “su Instragram” oppure magari hanno sentito di qualcuno che ha creato un sito e senza fare nulla si è trovato pieno di clienti (tra l’altro, se trovate il numero di telefono di questo fenomeno, passatemelo..).

Anche qui vengono incontro le competenze trasversali di Cloudworks e l’esperienza nazionale ed internazionale in vari settori dell’advertising sul web. L’analisi e la pianificazione di budget, strumenti e monitoraggio dei risultati sono la chiave per ottenere risultati, che, sì, possono arrivare e possono essere straordinari, ma nulla viene per caso.